In custodia

Gli sembrava di camminare al fianco di qualcosa di immensamente prezioso, anzi, di averlo in custodia: e di poterlo perdere, da un momento all’altro, così, senza farlo apposta, con qualche mossa o parola sbagliata. Oppure, per un attimo, follemente, provava l’impulso di mettersi a correre, di fuggire, di abbandonare Veve in quel punto e non […]