Chi tratta i cretini da cretini

Mi piace molto chi tratta i cretini da cretini.

Credo sia un percorso, una sorta di catarsi intellettuale che squarci il velo di riguardo che uno dovrebbe sempre avere verso il proprio interlocutore. Ci si arriva dopo un po’ di tempo.

Mi piace chi non usa mezzi termini – o magari a un cretino non risponde proprio. E le poche volte che è obbligato dalle contingenze, risponde sempre e solo facendolo sentire un cretino, facendo leva sull’ignoranza becera, sull’insensibilità, sul magro bagaglio neuronale. O prendendolo in giro senza che se ne renda conto.

Mi piace, ma io ancora non ci riesco. Non ho ultimato evidentemente quel percorso di distacco e di menefreghismo che mi fa trattare un cretino, alla fine, per quel che è. Senza pietà, senza nemmeno compassione. Cerco di parlare, cerco di capire, cerco di mettermi nei panni di quell’idiozia che, con tutto l’impegno possibile, mi è estranea. Insomma, intavolo indistintamente un confronto sia con chi sa avere delle idee proprie (costruendole con dovizia e con ricerca), sia con chi invece ripete-inoltra-condivide, come un idiota decerebrato, gli slogan d’odio che legge o ascolta in alcune becere stanze di questi luoghi terribili per chi non ha una spina dorsale che lo tenga in piedi da solo. E allora si aggrappa di qua, barcolla di là, si avvinghia, si arrampica, e nel frattempo spara cazzate abnormi.

Ecco, io parlo con entrambe le tipologie di essere umano in maniera identica. E sono stupido. Sì, stupido come loro. Perché, purtroppo, con chi scrive-copia-inoltra- bofonchia-condivide certe assurdità e certe violenze insulse, il confronto non paga mai.

Parliamo due lingue diverse.

Essere capaci di parlare, di leggere, di ascoltare, di riflettere, è qualcosa di alternativo all’intolleranza. Non ci sono vie di mezzo. Non ci sono compromessi.

L’abilità è nel coltivarsi, il segreto è la ricerca continua, il dubbio, l’insicurezza. Tutto questo come si spiega a chi urla frasi fatte, slogan irripetibili, odio?

Da dove cominci? Un conto sono la politica, la cronaca, l’attualità, un conto l’umanità. Stupidi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.